Politica

La pubblicazione nello Spekkietto “stampato” di una intervista a Nicola Iseppi sullo stato di attuazione del programma 2004-2009 dell’amministrazione comunale e della lettera di Roberto Morini sulla perdita di memoria di qualche assessore in carica assieme alla Festa dell’Unità per il Partito Democratico, svoltasi di recente a Casola, sollecitano alcune riflessioni con la segreta speranza di poter contribuire ad avviare una discussione sull’avvenire della Amministrazione del nostro Comune e sull’assetto governativo per realizzarlo dal 2009 al 2013.
In vista delle prossime elezioni Comunali, che si terranno nel 2009, abbiamo pensato di intervistare Nicola Iseppi, Assessore alle politiche giovanili/sport/cultura di Casola Valsenio, per capire ciò che è stato realizzato in relazione al programma elettorale divulgato nel 2004. Non tutto il programma è stato preso in esame ma solamente i punti principali della terza parte del documento, intitolato appunto “ Per i giovani e lo sport”.
Questi i dati alla chiusura delle operazioni elettorali a Casola Valsenio:
- per il Senato della Repubblica dei 2.123 aventi diritto al voto,
hanno votato 1.845 elettori ( 86,91%)
- per la Camera dei Deputati dei 2.271 aventi diritto al voto,
hanno votato 1.979 elettori ( 87,14 %)

dettagli:
Risultati Elezione del Senato della Repubblica

Risultati Elezione della Camera dei Deputati
I numeri parlano chiaro, quella che si è consumata sabato 19 e domenica 20 gennaio nel Partito Democratico di Casola Valsenio è stata una grossa delusione o se vogliamo essere più catastrofici, una sconfitta.
Il Partito Democratico nasce con una spinta di forte innovazione nel panorama politico italiano, mirando a non essere la semplice sommatoria di due partiti (entrambi con una storia molto lunga e importante per il nostro Paese), ma sperando di essere invece un soggetto nuovo, moderno, dinamico, aperto e con le idee chiare.
Mi aspettavo una bella discussione di politica, invece qualche scaramuccia e niente più. Come sono lontani i tempi degli attacchi frontali Lo Specchio vs Il Senio. Anche il fare politica si è appiattito, non interessa più a nessuno. Forse colpa (anzi senza forse) dei politici stessi. Accozzaglia di oppurtonisti.
Sorrido perchè c'è chi ostinatamente ha ancora il coraggio di difendere Berlusconi (indifendibile) e chi ha il coraggio di difendere Prodi (indifendibile pure lui).
Scusatemi se i toni saranno bruschi, ma non riesco a nascondermi dietro un velo di finto buonismo...
Sapete che sono 'leggermente' smagato da tutto questo buonismo dilagante? Walter buon uomo Veltroni sparge miele e borotalco, verdi colline, il vento Umbro che spettina leggermente il capello, sogni fatati per l'Italia che è ancora viva grazie a Romano Frodi, ecc. ecc.
Casini che dice che è giunto il momento di pensare alla famiglia (guardate i suoi slogan elettorali!) e a me viene da pensare: che cosa ha fatto Casini fino ad oggi per le nostre famiglie???
PURTROPPO in questi momenti confusi e incerti della politica non possiamo essere interessati a quello che succederà nelle prossime ore e nei prossimi giorni, ma siamo interessati e preoccupati per quello che succederà nei prossimi mesi ed anni. Era tanto che non vivevamo una fase così tormentata e difficile. Non serve chiedersi se la crisi somiglia a un lento declino, ha i tratti di un fulmineo collasso o si presenta come decadenza inesorabile.
Una piscina a forma di cozza val bene un governo. E con questo abbiamo toccato veramente il fondo, ora non ci resta che scavare. Non contento di avere incassato un già equivoco applauso parlamentare, non contento di strumentalizzare la religione per i suoi privati interessi economici, avendo il coraggio di affermarsi perseguitato perché difensore dei valori cattolici, non soddisfatto della sua sfilata a S. Pietro, il buon Clemente non ha trovato nulla di meglio che lanciare il fatidico “si salvi chi può”.
Quando un piccolo comune può essere avanguardia politica ed amministrativa. Casola Valsenio, infatti, è il primo comune dell'Emilia-Romagna che, in attuazione della Legge regionale 19/2003, si è dotato di un Piano Regolatore dell'Illuminazione Comunale (PRIC).
Pubblichiamo i risultati delle Primarie del 14 Ottobre 2007 per Casola, Riolo e il Collegio 07.

Casola Valsenio. Nazionale
Totali votanti 311 pari al 13.3 % dell'elettorato generale
Con Veltroni Innovazione, lavoro, ambiente 29 voti, 9.7%
Democratici con veltroni 210 voti, 70.5 %
Democratici con letta 33 voti, 11.1 %
Con Rosy Bindi, 26 voti, 8.7%
bianche 2
nulle 11
Il 14 ottobre si avvicina e cresce l’attesa per le primarie del costituendo Partito Democratico. A questo proposito abbiamo incontrato Massimo Isola, candidato all’assemblea nazionale costituente nelle file della lista “Democratici con Veltroni”. Ne è nata una lunga chiacchierata che ha toccato i temi principali delle motivazioni della nascita del PD, le aspirazioni e le richieste di rinnovamento che giungono dalla società. Raccontate e analizzate da un giovane che, preso atto della crisi del sistema, ha deciso di gettarsi nella mischia.
Con la delibera n.7 del 15-03-07 pubblicata in data 24-04-07 l'amministrazione comunale ha aumentato allo 0.8% (massimo consentito) l'addizionale comunale irpef.

I Comuni, infatti, possono istituire un’addizionale all’IRPEF (art. 1, D. Lgs. n. 360/98), questa aliquota è a discrezione del comune di residenza e può variare dallo 0 al 0.8% (con la nuova finanziaria è aumentata la percentuale, fino al 2006 l'aliquota massima applicabile era lo 0.5%).
Viene applicata a tutti i lavoratori del comune di residenza, indipendentemente dalla loro sede lavorativa...


Pubblichiamo l'elenco delle addizionali comunali di tutti i comuni della provincia di Ravenna, constatando che nel nostro comune dall'anno 2002 abbiamo sempre pagato l'aliquota massima.

Fonte: http://www.comuni-italiani.it/039/005/amm.html
Dopo il V-day i termini 'grillismo', 'qualunquismo', 'antipolitica' hanno dominato gli organi di informazione.Un teatrino di botte e risposte su quale etichetta sia migliore per definire il fenomeno dei 'seguaci di Grillo'.
 
Questo è il primo errore.
Non è una setta, ne tantomeno un partito.
Secondo errore Grillo non è un leader: è semplicemente un portavoce di un comune e diffuso pensiero.
Nessuno, o pochissimi, si sono soffermati sulla vera motivazione del V-day, cioè una raccolta firme per una proposta di legge (un dato di fatto, materiale e quindi assolutamente non qualunquista) che prevede nei suoi tre punti:

1-NO AI PARLAMENTARI CONDANNATI
No ai 25 parlamentari condannati in Parlamento - Nessun cittadino italiano può candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva, o in primo e secondo grado in attesa di giudizio finale.

2-DUE LEGISLATURE
No ai parlamentari di professione da venti e trent'anni in Parlamento - Nessun cittadino italiano può essere eletto in Parlamento per più di due legislature. La regola è valida retroattivamente.

3-ELEZIONE DIRETTA
No ai parlamentari scelti dai segretari di partito -
I candidati al Parlamento devono essere votati dai cittadini con la preferenza diretta.

Molti hanno preferito soffermarsi sulla teatralità dell'evento, dibattendo su quanto valga la parola del Grillo di turno, forse proprio per non affrontare il vero tema proposto.Fatto reale è che Grillo ha raccolto un mal contento, coltivando i consensi giorno dopo giorno tramite il suo blog da 2 anni a questa parte.
Difficilmente, discutendone, si arriverà ad una conclusione comune: alcuni pensano al fuoco di paglia, altri ad un movimento destinato a sparire perchè la piazza urla finchè non si deve rimboccare le maniche, altri lo temono, altri sperano che dalla piazza nasca un impegno politico reale, però definire qualunquista tutto questo lo ritengo sprezzante.
Non solo, in passato tramite le proposte del Blog è stato pubblicato un documento 'Le primarie dei cittadini', cioè una serie di proposte concrete per migliorare il nostro disgraziato paese.Il documento è stato consegnato a Prodi nel Giugno del 2006. Non che Prodi avesse il dovere di attuarlo (forse moralmente si, ma è un mio pensiero), ma questo è un atto pratico, un esempio di democrazia diretta.Leggete il documento (è scaricabile dal sito) e vi renderete conto che se anche la forma con cui presenta Grillo le cose può sembrare vaga, spesso incompleta, è riuscito ad avanzare proposte concrete dando voce alla gente comune, quella che i problemi li affronta realmente sulla propria pelle.
Ha ridato nella gente una piccola speranza persa dopo indulti e promesse non mantenute dagli ultimi governi.

Concludo con un mio pensiero del tutto sarcastico: se uno dice: 'i politici sono tutti dei ladri' è senza'altro qualunquismo, ma se lo dice il 90% della popolazione può darsi che la cosa sia un pò vera...

Matteo Cenni
In preparazione al 14 ottobre, momento in cui si eleggerà il segretario e l'assemblea costituente dell'Ulivo-Partito Democratico, crescono i comitati promotori sul territorio.
Nasce così anche a Casola un comitato formato da cittadini interessati a condividere e sostenere il processo costituente dell'Ulivo-Partito Democratico, nell'ottica di una partecipazione attiva della cittadinanza ai processi politici
La classe politica e le scelte mancate, la cattiva gestione della cosa pubblica, i costi, la demagogia e qualche proposta fra le righe, nei pensieri inquieti di un cittadino qualunque.