Premessa

La giuria loda il lavoro complessivo di tutti i gruppi che hanno partecipato con grande sforzo di creatività e impegno sapiente. Nel contempo si rileva la complessità dei temi trattati attraverso l’uso di carri allegorici , per una volta non destinati a divertire, ma a donarci uno spunto per una comune riflessione. Un carro per pensare….
 

CARRO AUFHEBEN

Impatto sbalorditivo. La complessità del tema trattato, generava una eccessivadensità di simboli e immagini, di difficile interpretazione e lettura. Labellezza della relazione ha forse complicato ulteriormente lo sviluppo figuratodel carro. Ciò nonostante la giuria, auspica che nel futuro, queste tematichevengano riprese con maggiore sintesi e leggibilità, mantenendo vivo il concettodella memoria.

 

CARRO IL TESORO DEL RE BAMBINO

Si evidenzia la grande armonia e il rispetto rigoroso degli elementirichiesti dal regolamento. Si apprezza la tematica, lo sviluppo architettonico eil richiamo all’immaginario collettivo,la cura dei cromatismi complessivi e la semplicità e l’immediatezza dellinguaggio figurato. Unico neo, la debolezza della relazione, che comunque nonha limitato lo sviluppo del carro.

 

CARRO ORO NERO

La difficoltà nella trattazione dell’argomentoha condotto ad una espressione stilisticamente non omogenea, pur riconoscendo ilrigore e la severità, in molte parti dell’impianto complessivo. Il “puntointerrogativo” rappresenta una sintesi non convincente, quasi ingenua, nellosviluppo del tema, considerate le sue vaste implicazioni. La relazione propostaè poco argomentata ma soprattutto retorica.

 

 

Per i suddetti motivi la giuria decide diassegnare all’unanimità :

 

TERZOPREMIO : ORO NERO

 

SECONDOPREMIO : AUFHEBEN

 

PRIMOPREMIO : IL TESORO DEL RE BAMBINO

 

Lagiuria

 

RosaritaBERARDI (presidente)

GiovanniGITTI

AdelmoCORNACCHIA

ElisaBATTISTINI

ClaudioVALENTINO

Condividi questo articolo
FaceBook  Twitter  

Devi essere un utente registrato per inserire commenti