Vogliamo come Pro Loco, visto che siamo stati tirati pesantemente in ballo all’interno della missiva anonima spedita alle società dei carri, confermare quanto già anticipato nell’articolo dello spekkietto ovvero che da nessun membro della nostra associazione è stata scritta tale lettera. Concordiamo con la decisione di non dare modo a tale personaggio di utilizzare questo strumento di informazione per far si che la sua “bravata” goda di tanta pubblicità convinti che l’espressione delle proprie idee a mezzo di messaggi anonimi sia una grandissima forma di vigliaccheria.

Concludiamo con un luogo comune che ben si sposa nel contesto di tale vicenda : “La madre degli imbecilli è sempre incinta”

Gianni Gentilini
Pro Loco di Casola Valsenio
Condividi questo articolo
FaceBook  Twitter  

Devi essere un utente registrato per inserire commenti