Festa di Primavera

 
Tutti sanno che per costruire un enorme castello ci vogliono basi solide e terreno buono.
Mettere mattone su mattone (o meglio dire gesso su gesso) e trasportarle con quelle quattro ruotine è impresa ardua se non c'è capacità, grinta, armonia di gruppo e voglia di riuscire.
Nonostante ciò non fosse scritto nella relazione questa è stata l'allegoria che più ha lasciato il segno dentro di me.
Ieri il tempo atmosferico ci ha davvero sorriso, con un sole che non si vedeva da anni così splendente sulla nostra Festa di Primavera (oppure si dice sempre così ogni volta che non piove?).
Quello che invece non ha avuto vita facile è stato il tempo, inteso in senso cronologico. Si è iniziato alla mattina, durante il consueto (per i casolani) giro di ispezione dei carri: commenti arguti o scontati, sfottò fra le società, consigli urlati a gran voce da chi, stando con i piedi ben piantati in terra, ha deciso di contribuire al lavoro di costruzione nelle ultime 3 ore, facendo notare ogni minimo difetto a chi da due mesi svolazza allegro e sempre in bilico fra pali alti 7 metri…

E' a disposizione sul nostro sito una prima selezione delle foto della festa.

ACCEDI allaGalleria Fotografica

Premessa

La giuria loda il lavoro complessivo di tutti i gruppi che hanno partecipato con grande sforzo di creatività e impegno sapiente. Nel contempo si rileva la complessità dei temi trattati attraverso l’uso di carri allegorici , per una volta non destinati a divertire, ma a donarci uno spunto per una comune riflessione. Un carro per pensare….
Bellissima giornata di festa con grande affluenza di pubblico in questo 25 Aprile casolano. La giuria ha assegnato il terzo premio al carro 'Oro Nero' della societa' Sisma, il secondo al carro 'Aufheben' della Nuova Societa' Peschiera e il primo premio al carro 'Il Tesoro del Re Bambino', costruito dalla Input. A breve le foto della giornata.
...Aveva un colore scintillante azzurro/blu con sfumature grigie, la vernice era assai costosa, quella da carrozzeria (Ferrari F40), con un DNA nella parte anteriore, una semiluna in rotazione appoggiata su di un'altra, una sfera di tubi color rame, tanti triangolini e due ali di ferro stilizzate che nella parte superiore svettavano verso il cielo.
Sono in corso gli ultimi preparativi per la Festa di Primavera che vede coinvolte anche quest'anno le societa' Input, Peschiera e Sisma. Questa mattina durante il trasferimento dei carri la societa' Peschiera e' stata protagonista di uno spiacevole incidente dovuto alle dimensioni eccessive delle appendici superiori: appena imboccata via Roma ci si e' subito resi conto che per arrivare a Casola con il carro intero si sarebbe dovuto potare a mezza chioma tutto il viale alberato.
Torna anche quest'anno la 'Primavera dei Carri di Gesso e di pensiero'. in questo articolo il programma completo delle giornate 24 e 25 Aprile 2005 a Casola Valsenio.
Chi vincerà quest'anno?
Nessuno lo sa, ma tutti si pongono una domanda:
_ Sarà l'anno della Società Peschiera con il carro 'Le palarine', Input con 'Il carro di Viareggio', oppure Sisma con 'Un tremendo imbarazzo di stomaco 2' ?
Vogliamo come Pro Loco, visto che siamo stati tirati pesantemente in ballo all’interno della missiva anonima spedita alle società dei carri, confermare quanto già anticipato nell’articolo dello spekkietto ovvero che da nessun membro della nostra associazione è stata scritta tale lettera. Concordiamo con la decisione di non dare modo a tale personaggio di utilizzare questo strumento di informazione per far si che la sua “bravata” goda di tanta pubblicità convinti che l’espressione delle proprie idee a mezzo di messaggi anonimi sia una grandissima forma di vigliaccheria.
Per alcune ore è stata presenta sul sito una lettera anonima che è stata ricevuta dalle 3 società costruttrici dei carri in gesso per la Festa di Primavera. La lettera è stata pubblicata perchè non sembrava particolarmente polemica e perchè portava spunti interessanti e sull'onda dell'interesse passionale che coinvolge la Festa.
In seguito ad una serie di discussioni da bar circa l'articolo sullapresunta scomparsa di AltaValle, abbiamo ricevuto e accolto la proposta di Claudio di pubblicare un articolo che aveva scritto per il numero che sarebbe dovutouscire dopo la Festa di Primavera dello scorso anno, ma che purtroppo non ha mai(o ancora) visto la luce. Rinnoviamo ed estendiamo a tutti l'invito a partecipare anche quest'anno alforum sulla festa, gia' disponibile nella sezione 'speciale Festa diPrimavera'
Parte a Casola in questa ondata di bel tempo la costruzione dei carri allegorici che sfileranno il giorno della Festa di Primavera, fissato per il 25 Aprile 2005. Le tre societa' coinvolte sono anche quest'anno Nuova Societa' Peschiera, Sisma e Societa' Input. Le strutture mobili sono state portate al parcheggio della piscina, dove sono stati alzati i primi pali e imbastite le strutture portanti. Il cambio ai vertici della Nuova Societa' Peschiera fa pensare alla possibilita' di una svolta in termini di strutture e di contenuti, anche se le indiscrezioni sui temi che saranno affrontati in questa edizione sono ancora poche e confuse.
Non si può tacere per sempre. Ecco finalmente, vero? Apettavate la voce della Sisma? Eccovi servito il piatto da consumare, per bocche fameliche e pronte ad azzannare. Per sfamarvi (non sono tante però le lupe in giro, non sentitevi tutti chiamati in causa, per favore, altrimenti siamo alle solite!!) però ci saranno solo una parolaccia e qualche frase dal tono ironico.
Ciao Barza,
innanzitutto ti dico che sono stato io a mettere il tuo nome per esteso sotto il tuo articolo per una semplice esigenza che abbiamo avvertito durante le discussione sul sito che abbiamo fatto all'interno della redazione, cioè il volere rendere assolutamente trasparente il nome dell'articolista di turno. Poi mi rendo conto che forse è una pedanteria, che quasi tutti sanno che tu sei Barza, però è un modo di evitare che qualcuno faccia il furbo usando nickname irriconoscibili e quindi abbiamo pensato di estendere la regola anche ai casi più lampanti, per questo ho chiesto anche a Nicola se era Iseppi, per evitare malintesi. Comunque questo non c'entra niente, è solo per spiegare una decisione interna dello Spekkietto (e se qualche volta c'è scappato un nickname perdonateci, è stata una svista).
Veniamo a quello che dici nell'aricolo.