COMUNICATO STAMPA

Riapertura del Centro Turistico Ambientale CA’ BUDRIO il 21 marzo 2004 con la festa “Alberi a Primavera”

Domenica 21 marzo riaprirà il Centro Turistico Ambientale Ca’ Budrio con la festa “Alberi a Primevera”. Nella mattinata verranno proposte attività escursionistiche a piedi, a cavallo e in bicicletta, mentre il pomeriggio sarà dedicato in modo particolare ai bambini, con escursioni in calesse e, soprattutto, con la proposta “Adotta un albero”, tramite la quale i bimbi potranno piantare il “loro” albero, etichettarlo con il proprio nome ed essere iscritti nel “Registro degli Alberi”.

Nell’arco della giornata, inoltre, verrà presentato “Il bosco dei frutti dimenticati” che comprende pere volpine, nespole, ribes e mele cotogne, piante della tradizione che stanno lentamente scomparendo dai nostri boschi ma che a Ca’ Budrio trovano un loro spazio ed una precisa collocazione culturale (storia e utilizzi). Per chi è interessato all’intera giornata è previsto un pranzo (su prenotazione entro mercoledì 17) a base di piatti tipici della cucina romagnola. Per informazioni e prenotazioni contattare la Cooperativa Sociale Zerocento al numero 0546 600111 (ore ufficio) oppure chiamare il numero 0546 75129 (segreteria – lasciare un messaggio) oppure scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


PROGRAMMA:

- ore 8.30: partenza degli escursionisti a cavallo da Riolo Terme (info: 349 4654535 – Sig. Claudio Giovannini o www.ippoverde.it) e dei ciclisti dell’associazione “Il Cardello” da Casola Valsenio (info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
- ore 9.30: ritrovo a Ca’ Budrio degli escursionisti a piedi e presentazione dei sentieri
- ore 10: percorso guidato lungo il “Sentiero delle ginestre”
- ore 12.30: ritrovo a Ca’ Budrio di escursionisti, ciclisti e cavalieri al termine dei percorsi
- PRANZO (€ 15 su prenotazione)
- ore 15.30: “Adotta un albero” – tutti i bambini presenti pianteranno un albero che verrà etichettato con il loro nome
- ore 16.30: inaugurazione del “Registro degli Alberi” con l’iscrizione dei bambini che hanno partecipato
- ore 17: MERENDA

Nel corso della giornata: presentazione del bosco dei frutti dimenticati.
Nel pomeriggio: giro in calesse per tutti i bimbi e animazioni.


CA’ BUDRIO

Il Centro turistico Ambientale Ca’ Budrio, gestito dalla Cooperativa Sociale Zerocento, si propone al pubblico come luogo ideale per partire alla scoperta della natura e, in modo particolare, del nostro Appennino. Posto tra le valli del Senio, del Santerno e del Lamone, a stretto contatto con la Vena del Gesso, è il punto di riferimento ideale per attività escursionistiche, passeggiate, trekking e attività sportive di vario genere, ma anche per la valorizzazione del territorio e delle sue tradizioni (gastronomia, cultura e storia). Il Centro, infatti, è un punto di ristoro per escursionisti e offre servizi di ospitalità, attività di turismo ed educazione all’ambiente, per promuovere una forma di turismo più sostenibile e attività esplorative e d’avventura a diretto contatto con la natura. Le proposte del Centro sono molteplici e diversificate nei temi e nei livelli di difficoltà, rivolgendosi quindi a persone di ogni età, famiglie, gruppi e associazioni, a chiunque voglia conoscere o approfondire la conoscenza della natura e delle sue infinite forme e particolarità.


COME RAGGIUNGERE IL CENTRO

Dalla S.S. 9 via Emilia seguire le indicazioni e superare Riolo Terme e Casola Valsenio. Proseguire per 4 km dopo l’abitato fino al bivi per Baffadi, svoltare a destra seguendo le indicazione per il Centro Turistico Ambientale Ca’ Budrio, via Serra,12.
http://www.comunitamontana.ra.it/budrio
Condividi questo articolo
FaceBook  Twitter  

Devi essere un utente registrato per inserire commenti