Cronaca

La nuova società “Senio Energia”, di cui abbiamo fornito ampie notizie nel numero scorso, grazie ad una intervista concessa dall’amministratore delegato della società Dino Tartaglia al nostro redattore Tiziano Righini, ha iniziato la sua attività ed ha già prodotto un progetto per la realizzazione di una centrale termica alimentata a biomassa della potenza di 1 Mw.
Lunedì 29 dicembre 2008 al cinema Senio, decimo appuntamento con “Serata ’900”, decimo incontro con la rievocazione di storie, tradizioni, eventi, luoghi della comunità casolana. E di facce, volti, espressioni, sguardi, mai come quest’anno protagonisti, dal momento che l’attenzione era incentrata sui “personaggi” che hanno lasciato un segno a Casola.
“L’autunno è alle porte e le previsioni dicono che sarà l’inverno più freddo degli ultimi 20 anni.
Ormai è necessario accendere il riscaldamento in chiesa durante le funzioni e le ore del catechismo. Come faremo a fare fronte a questa spesa? Lo scorso hanno abbiamo organizzato la vendita di dolci e minestre alla chiesa dei Frati, ma quest’anno?'.
Dal nostro inviato a NY, la cronaca di un evento che cambierà il mondo

4 novembre 2008 - NYC election day
OBAMA VS MC'CAIN - DEMOCRAT VS REPUBLICAN!


Ore 9e30 AM sveglia... accendo la tv e cerco un canale che parli di elezioni, cosa semplice, la tv via cavo americana ha 999 canali e oggi 999 trasmettono 24/24 info sulle statistiche e previsioni politiche sulle sorti del paese! Nulla di nuovo i candidati non sono cambiati da ieri sera alla sinistra del teleschermo abbiamo mr. Barack Obama e sulla destra abbiamo McCain... entrambi con sorriso smagliante frutto dei migliori dentifrici che a NY svariano dalla menta (questo ce l'ha pure brusco'...) alla melanzana rosa (questo non ce l'ha nemmeno la cofra).
Lunedì 14 luglio
Ore 6 Partenza dal parcheggio del ristorante Rirò di Imola con pulmini per Roma.
La domanda che più frequentemente mi è stata posta, prima di questo pellegrinaggio è stata: “Davvero vai a Sidney? Ma come mai?” Curiosità più che legittima dal momento che questa è la Gmg più impegnativa degli ultimi anni e tutto sembra remare contro, basti pensare ai costi, alla distanza, al periodo scelto che crea non pochi problemi tanto a studenti universitari ancora alle prese con gli esami, quanto ai giovani lavoratori costretti a chiedere le ferie.
Nel soffermarmi a godere dei panorami casolani ho notato quest'estate un certo sbiadimento in uno dei tre pini che dominano la nostra valle da sopra il Cardello, così ho deciso di salire per rendermi conto di cosa accadesse. Da lassù si possono disegnare le linee del Senio da Riolo sino alla Badia di Susinana, la vista è di solito fantastica, una certezza, ma ieri usciti dalla cava della 'sabbiella' l'orrore ha prevalso, il terzo degli alberelli, quello verso nord, ridotto uno scheletro, ben distante dal somigliare ai suoi due fratelli credo stia/abbia 'tirato gli ultimi'!!!
Fossa di compostaggio per lo smaltimento dei rifiuti organici

CASOLA VALSENIO – Una nuova iniziativa in tema di stoccaggio eco-compatibile dei rifiuti. Presso la stazione ecologica di Valsenio è, infatti, possibile richiedere il sopralluogo a domicilio per la verifica dei requisiti per l'uso della fossa di compostaggio.
E’uscito “ il girasole”, giornalino degli ospiti della nostra casa protetta.
Per la sua posizione strategica e perché è la sede dei servizi ASL la casa protetta è un punto di riferimento logistico importante per i casolani. Non tutti sanno però che dietro le sue mura si svolge una vita intensa di relazioni e attività.
Fin dal 1996 la Misericordia di Casola Aderisce al Progetto “Amici Senza Frontiere” promosso dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, che promuove l’ospitalità di bambini provenienti dalla Bielorussia esposti, ancora oggi, alle radiazioni del disastro di Cernobyl. Innegabile quindi l’alto valore dell’iniziativa perché simili gesti di solidarietà concorrono a rafforzare la crescita di quel patrimonio comune di carità e servizio radicato nella nostra comunità.
L’avvincente spedizione di una nostra rappresentativa calcistica nel paese Piemontese dove a scuola si leggono i libri di Cristiano e dove si linka il sito de Lo Spekkietto

Volvera è un paese di circa 8.500 abitanti non molto distante da Orbassano nella pianura piemontese. Subito dopo la guerra contava 1.500 abitanti poi, negli anni successivi, molto probabilmente anche a causa dell’effetto indotto Fiat che a Orbassano ha un importante centro ricerche, è passata agli attuali 8.500.
ARTEDANZA, GLI ALLIEVI DI CASOLA E PALAZZUOLO BALLANO “ALICE NELPAESE DELLE MERAVIGLIE”

GLI ALPINI CASOLANI SI GEMELLANO CON LO STORICO GRUPPO VICENTINO DI ARZIGNANO. –
SVOLTA IN CONCOMITANZA ANCHE LA CERIMONIA DI BENEDIZIONE DELLA LAVANDA.

CRONACA

LA CARA BARBARA, UNA VITA SPESA AL SERVIZIO DEI FRATELLI, CI HA LASCIATI
(leggi i servizi dei titoli nella pagina estesa)

Alessandro Righini
A breve si svolgeranno a Casola i corsi per conseguire il patentino per l'uso del defibrillatore e per rinnovarlo a coloro che già nel 2004 e 2005 hanno partecipato all’iniziativa.
Il corso è molto semplice e alla portata di tutti e la sua durata è di circa 4 ore nel corso di una serata.
Per partecipare basta contattare Barbara Pozzi entro il 15 Agosto (cell.3383114917).
Il 12 giugno, in tutto il territorio comunale di Casola Valsenio, verrà rinnovato il sistema di raccolta differenziata della carta. Si passerà così dalle storiche campane azzurre alla raccolta “porta a porta” con l’utilizzo di specifici sacchi azzurri. La prima consegna dei sacchi avverrà l’11 giugno e saranno raccolti il giorno successivo. L’organizzazione del servizio prevede la distribuzione gratuita dei sacchi in diversi punti del paese, mentre la riconsegna al servizio avverrà in giornate prefissate secondo un apposito calendario, con frequenza quindicinale.
Domenica 18 Maggio si è svolto il rituale pellegrinaggio al monte della Croce di Albignano.
Il tempo ballerino ha tenuto tutti sulla corda fino all’ultimo momento poi, quando ormai ci si era rassegnati a rimandare l’appuntamento, è spuntato il sole ed allora, visto che diversi pellegrini si erano già radunati sul piazzale della chiesa, è stato richiamato in servizio, in fretta e furia Giampietro Cortecchia, abituale e benemerito fornitore di trattori per il trasporto dell’attrezzatura necessaria (tavole e panche), e dopo aver caricato il tutto ci si è avviati verso il Cerro da dove inizia il sentiero da percorrere a Piedi verso la Croce.
Sabato 26 aprile, dopo la sfilata notturna e prima della premiazione della festa di primavera 2008 si è tenuto per il secondo anno il bellissimo spettacolo del rogo della segavecchia.
La compagnia ingaggiata ha saputo tenere alto il livello di partecipazione e coinvolgimento del pubblico fino alla tradizionale vampata. Non è stata però solo la vecchia a soccombere al calore delle fiamme, perchè a rimetterci è stata anche la nuova Piazza Sasdelli, che non ha retto lo stress ed è scoppiata, non essendoci nessun supporto o semplicemente della sabbia a proteggerne le preziose lastre.