Attualita

 
Tante voci, una voce!
E' il tema messo al centro di un INCONTRO PUBBLICO organizzato a Casola presso il Centro Auser la sera del 3 aprile alle ore 20,30.
Esprimo apprezzamennto per questa iniziativa, che peraltro non è l'unica di questi anni, promossa dalla Amministrazione Comunale per creare opportunità di dare voce ai cittadini sulla complessa tematica dei servizi sociosanitari nel nostro territorio.

Da alcuni giorni è on-line il nuovo sito web del Giardino delle Erbe 'A. Rinaldi Ceroni' completamente rinnovato nell'impostazione grafica e nei contenuti. Questa iniziativa è il risultato della volontà del Comune di Casola Valsenio, della Società d'area Terre di Faenza e del gestore Coop. Montana Vallesenio di qualificare ulteriormente i servizi turistici ed informativi di una delle strutture didattico-culturali più importanti a livello territoriale.
Esistono voli della mente dall'effetto profondamente liberatorio, ponti fra la fantasia e il mondo reale. Esistono contesti irripetibili, dove la nostra singola esistenza riesce a trovare un punto estremo, varcarlo e spostare l'orizzonte. Perché ci sono luoghi, persone, gesti, emozioni, note che toccano il cuore, mettono a tacere la ragione e sembrano riempirti di stelle. E' l'avventura che ha visto impegnati 14 alfieri, nella città di Hobart, in Tasmania.
Suor Irma ( al secolo Irma Broggian), storica cuoca del nostro convento delle Suore Maestre di S. Dorotea, che per decenni, con encomiabile dedizione ed efficienza, ha sfamato centinaia di ragazze e di piccoli alunni dell’asilo, oltre che decine di suore, e che per un certo numeri di anni ha anche assicurato i pasti alla nostra casa protetta, è morta a Padova il 24 gennaio 2013 all’età di 92 anni.
Maurizio Barberis ha 42 anni, lavora alla Saint Gobain, ed è appassionato di volo, ma non è un appassionato qualsiasi, Maurizio infatti gli aerei se li costruisce in casa, anzi ad essere precisi, nel garage della casa di sua mamma.Ne avevo sentito parlare qualche tempo fa e pensavo mi volessero prendere in giro: Maurizio Barberis si sta costruendo un elicottero. Cosa? Sì un elicottero, lo sta costruendo in garageIn garage? Sì in garage Ma dove?Qui a Casola.Beh! Voi capite che ce n’era abbastanza per rimanerne incuriositi.
Dalla volontà dell'Amministrazione comunale e con la fondamentale collaborazione di Geol@b onlus, è nato il progetto relativo alla 'Cartografia digitale ed interattiva' del Comune di Casola Valsenio. Si tratta di un progetto che avrà una costante evoluzione, ma che oggi viene presentato già con una veste molto interessante dal momento che ogni utente avrà la possibilità di navigare, attraverso Google Earth, sul territorio del Comune. Nello specifico sono state create diverse aree di interesse precisamente Toponomastica, Rilievi montuosi, Idrografia, itinerari Mtb, Itinerari trekking, Parchi e aree protette, Punti di interesse storico e turistico, attività per ristorazione e ospitalità.
Per una Amministrazione pubblica sempre più 2.0. Da alcuni giorni il Comune di Casola Valsenio offre un nuovo servizio on-line. Si chiama Comuni-chiamo ed è una nuova piattaforma intuitiva che tramite la geolocalizzazione permette una gestione più partecipata delle problematiche presenti sul territorio.
Con un salto nel vuoto. Così è nata la Spereologica Scuderia Saknussen. E mi piace chiamarla proprio con il nome storico. Inclusa la r al posto della l.
Il salto nel vuoto lo feci personalmente. Me ne ricordo bene. A salvarmi la vita fu Biagio naturalmente.

Giovani e incoscienti esploratori, ci aggiravamo per la vena dei gessi muniti di un rampone a quattro denti. Fatto con del fi 8 da edilizia. Ribattuto a dovere da Biagio alla Max Sagesser. Nell’anello di ferro, saldato dalla parte opposta dei denti, passava la corda annodata. Canapa rigida. Tipo quella di un fachiro indiano arrampicatore, tanto per intenderci. Più o meno dieci metri di lunghezza.
SI E’ AUTOCOSTITUITO A CASOLA VALSENIO UN GRUPPO DI LAVORO E DI STUDIO PER LA VALUTAZIONE DELLE ATTIVITA’ E DELLA SOSTENIBILITA’ DELL’ ASP “SOLIDARIETA’ INSIEME”

Negli ultimi tempi vengono riportate , con sempre maggior frequenza, notizie di pesanti ed insistenti pressioni esercitate da ambienti amministrativi e politici – per lo più esterni ai comuni di Castel Bolognese , Casola Valsenio, Riolo Terme, e Brisighella,- al fine di pervenire alla costituzione di una unica ASP (Azienda dei Servizi alla Persona) per l’intero distretto territoriale del Comprensorio Faentino.
Se ciò avvenisse verrebbe soppressa l’ ASP “ Solidarietà Insieme” a cui fanno capo i quattro comuni sopra citati (Castel Bolognese , Casola Valsenio, Riolo Terme, e Brisighella) e conseguentemente verrebbe a mancare, nel settore dei servizi alla persona ed alle struttura ad esso collegate, quella autonomia territoriale e gestionale a cui si pervenne diversi anni fa, al momento delle trasformazioni da IPAB in ASP, grazie anche ad una attiva mobilitazione popolare dei residenti e delle associazioni dei comuni interessati .
Intervistiamo l’assessore Milena Barzaglia a proposito della questione Circus.
Proviamo anzitutto a chiarire la questione. Come avrà letto nell’articolo pubblicato dallo Spekkietto “Circus, questo sconosciuto” veniva esplicitamente detto che lo spazio di aggregazione sarebbe diventato solo spazio-compiti e che quindi sarebbe cambiata notevolmente la finalità per cui era nato.
Anche quest’anno si è fatta sentire l’attenzione di Casola verso Amaci, l’Associazione dei genitori di bambini malformati congeniti della Chirurgia Pediatrica Gozzadini-Sant’Orsola di Bologna.
Appresa la notizia della scomparsa del Dott. Filippo La Porta, ho voluto riprendere in mano i due libri di RICORDI che scrisse dopo tanta insistenza di qualcuno dei suoi amici.
Nel rileggere gli episodi scritti in quei libri si ha ancora di più la certezza di quanto importante e preziosa sia stata la Sua presenza a Casola.
Assistenza Sanitaria Territoriale: la riforma sanitaria e gli inevitabili travisamenti in merito all’apertura degli ambulatori dei medici di base 24 ore su 24.

Su proposta del Ministro della salute on. Balduzzi, il Consiglio dei Ministri a inizio settembre ha approvato un decreto legge che si propone di apportare incisivi e rilevanti interventi per garantire un più alto livello di tutela della salute. Una novità importante è quella dell’assistenza sanitaria territoriale, interpretata da giornali e tg come completa disponibilità dei medici di base 24 ore su 24.
Abbiamo ritenuto indispensabile incontrare il dr. Pierluigi Tagliaferri e la dr.ssa Elena La Porta, medici di base nel nostro comune, per poter ottenere chiarimenti in merito alla questione.
Dopo la chiusura del Mercatino serale delle Erbe, protagonista dell’estate casolana, è stata la volta di “Casola è una favola-vintage”.Una manifestazione che ha reso vivi i ricordi ed ha rievocato il passato attraverso abiti, oggetti, elementi di arredo e non solo.

UN PASTROCCHIO TESO AD ANNACQUARE IL CONCETTO DI FAMIGLIA, E AD INSIDIARE ANCOR PIU’, SEMMAI VE NE FOSSE BISOGNO, L’ISTITUTO MATRIMONIALE.

Vengo a conoscenza che la nostra Amministrazione Comunale si appresta ad approvare l’istituzione di un registro delle unioni civili.
Su questo tema vorrei far notare che non esiste ancora una legge nazionale e che il tema è fortemente dibattuto per le gravi e complesse conseguenze che ne derivano sul piano etico, e su quello molto più pratico del diritto della famiglia, della sua stabilità, della salvaguardia dell’identità dell’istituto del matrimonio e del riconoscimento della validità e del valore di una scelta (quella del matrimonio) che impegna ufficialmente e con forti vincoli di responsabilità, sia personali che civili, un uomo ed una donna che decidono di metter su famiglia e far nascere figli, e così dare continuità, far crescere e progredire l’umanità.
Il registro di cui sopra è uno strumento quanto mai labile e fluttuante che il Comune intende istituire a tutela di legami affettivi esistenti di fatto e che si concretizzano nella semplice coabitazione di una coppia.